Guida al piumino invernale


Caratteristiche

Più della metà dei piumoni venduti nel nostro Paese sono costituiti da piume naturali e peluria, mentre l’altra parte è costituita da piumoni imbottiti con materiali sintetici, questo perchè piume naturali e peluria hanno una migliore climatizzazione, grazie al fatto che si creano camere d’aria tra le ramificazioni, che essendo tra l’altro molto sottili migliorano il clima. Inoltre il vantaggio di questo materiale è dato dal fatto che l’umidità che emette il nostro corpo viene raccolta dal piumino, per poi essere liberata la mattina non appena viene arieggiato.

Ulteriore vantaggio è quello di garantire una temperatura costante al letto, anche se di notte la temperatura varia (sia quella ambientale che quella nostra corporea). Possiamo capire la qualità di un piumone, analizzandone le percentuali di peluria e piumaggio contenuti. Inoltre la cosa importante è anche la grandezza dei batuffoli di peluria, tenendo bene da conto che quelli di origine europea sono di dimensioni maggiori rispetto a quelli che provengono dall’Asia.

Per allungare, infine, la vita di un piumone, il nostro consiglio è quello di farlo arieggiare sempre la mattina per dargli modo di espellere l’umidità contenuta.

Tipologie

Per piumone si intende quello costituito da piume d’oca. Le piume provengono da allevamenti che fanno specificatamente questo e nessun’altra attività. Le tipologie di allevamento sono due:

– allevamenti domestici, dove le oche mangiano unicamente cibi naturali e sono formati al massimo da 7 animali.

– allevamenti intensivi, dove le oche sono tantissime e la produzione è elevata, le oche vengono uccise e successivamente le piume vengono tolte per essere utilizzate nei piumoni ed in tutti i capi di abbigliamento che conosciamo.

Esistono infine diverse tipologie di piumone, divise principalmente per gradi, dove la trapunta rappresenta il massimo grado di calore, mentre i piumini che sono più leggeri si possono suddividere in stagionali oppure è possibile unirli (grado di calore 1+3) tramite pratici bottoni per formare dei prodotti in grado di accompagnarci nelle 3 stagioni.

Come scegliere

Il nostro consiglio su come scegliere il vostro nuovo piumone è tenere in considerazione è la tipologia di imbottitura, che può essere formata da piume e piumino, più alta sarà la percentuale di piume minore sarà il grado di calore, oltre che il livello di qualità, questo grazie al fatto che la piuma essendo più grande avra più aria tra una e l’altra. Mentre le piumine essendo molto più piccole riempiranno meglio gli spazi, offrendo quindi un clima maggiormente caldo. Inoltre, sarà migliore anche la qualità del prodotto finale in quanto la leggerezza delle piumine darà comfort durante il sonno grazie al ridotto peso del piumino stesso e non sarà possibile sentire alcuno spuntone, tipico delle imbottiture con percentuale maggiore di piume rispetto alle piumine.