Materassi a molle: come scegliere


5 Trucchi per scegliere un buon materasso in molle (stampatevi questo breve prospetto).

1. Perché acquistare un materasso a molle?

Il materasso a molle resta il più venduto da 40 anni a questa parte in Italia. Resta pertanto il prodotto più affidabile, adatto ad un pubblico che ama la tradizione e pensa che andando sul “classico” non si sbaglia mai. Esso è l’ideale  per chi ama un prodotto robusto, consistente, adatto ad essere impiegato su qualsiasi tipologia di appoggio (rete a doghe, metallica o tavola che sia) grazie ad una traspirazione del prodotto impareggiabile, (essendo il suo interno cavo nessun altro prodotto può essere confrontato con lui).

2. Assicuriamoci di acquistare un prodotto di qualità

Per iniziare dovrete essere certi che il prodotto che andrete ad acquistare durerà nel tempo.

Quello che state facendo è un investimento oltre che per la vostra salute, ( il riposo è uno dei bisogni primari dell’uomo) anche economico, è bene quindi che vi generi comfort e che lo faccia per vari anni.

Per essere sicuri di ciò bisognerà che il prodotto che andate ad acquistare abbia la cosa più importante e allo stesso punto banale: un buon numero di molleggio.

Quale è il numero magico che vi possa garantire tutto ciò? 400.

400 molle nel matrimoniale o 200 molle nel singolo, sono già sufficienti per darvi tutto questo.

3. Ora occupiamoci della vostra schiena

Qualora non vogliate superare un certo budget di spesa fermatevi qui. Otterrete già un buon materasso, duraturo e traspirante.

Se però desiderate qualcosa in più allora continuate con la spiegazione…Spendere un pochino in più vorrà dire non solo ricevere un prodotto che duri nel tempo, ma anche che vi doni una maggiore qualità del sonno e quindi della vita.

La nostra schiena non è una linea retta. Se cosi fosse il pavimento, una tavola o un materasso dalla rigidità uniforme andrebbe più che bene.

La schiena viceversa ha la sua caratteristica “forma ad S” e quindi è banale capire che qualsiasi materasso di tipo “Ortopedico” potrà essere valido dal punto di vista qualitativo (e quindi per durata), ma non ideale nella nostra schiena. Su di esso naturalmente andremo a pigiare con più forza su alcuni punti (ad es. bacino, spalla) e ad avere punti vuoti non sorregendoli quindi adeguatamente in altri (ad es. zona lombare).

Proprio per questo accanto ai classici “materassi con molle tradizionale”  sono nati i più innovativi “materassi con molle differenziate” capaci come dice la stessa parola di seguire in modo differente ed adeguato le varie zone del corpo.

Anche in questo caso naturalmente il numero delle molle contenute nel materasso saranno importanti per la durata dello stesso, ma non solo…maggiori infatti saranno le molle, maggiore sarà la perfezione con le quali riusciranno a seguire le forme del corpo.

Un solo appunto però, attenzione, rispetto alle molle normali le indipendenti lavorando autonomamente le une alle altre danno un impatto ed una sensazione del materasso un pochino più cedevole della sensazione data a parità di caratteristiche dal classico materasso ortopedico.

Pertanto se amate un materasso consistente e sostenuto e siete orientati verso la nuova tipologia di molleggio orientatevi su quelli con almeno 1° maggiore rispetto ai tradizionali (es. un materasso con molle indipendente con grado rigidità 9°, equivale ad un materasso con grado rigidità 8° tradizionale).

4. Benessere a 360°

Se il materasso avesse una funzione estetica, come ad esempio il mobilio, o dovesse rispondere all’esigenza di durare nel tempo la nostra breve guida potrebbe finire qui, ma a mio avviso non è cosi.Il sonno è un nostro bisogno primario, come mangiare o bere e non è un momento lontano dalla nostra vita, ma una parte costante e immutata di tutta la nostra esistenza. Aiutando la nostra schiena ha scaricare adeguatamente il nostro peso sul materasso, creeremo al nostro fisico una sensazione di piacevole relax, ed in questo modo non solo miglioreremo disturbi legati alla schiena ma ne beneficerà la qualità del riposo.

Cosa succede durante il riposo?I l motivo per cui forzatamente siamo costretti al riposo non è solo un motivo legato al benessere fisico, ma anche a quello mentale. Provate a pensare come si sta durante il giorno quando si è passata una “nottataccia”. Durante il riposo come se fosse un pc il nostro cervello riorganizza sistemando in vari “scompartimenti” gli eventi della giornata. Ricordare più o meno bene le cose dipende ad esempio proprio dalla qualità e profondità del sonno. O ancora durante la notte vi è il rilascio di diversi ormoni come ad esempio la somatotropina (o ormone della crescita), la quale ha picchi secretori a cicli di 3-4 con valori massimi nella prima fase del sonno profondo.Fermatevi un attimo a pensare a ciò e capirete l’importanza di riposare non bene, ma meglio possibile.  Stiamo parlando del vostro benessere.Detto ciò possiamo arrivare a chiedere qualcosa di più al nostro materasso. Invece che riuscire a seguire la nostra zona in singole parti a seguire perfettamente esso in ogni piccolo punto. Come? Con l’abbinamento molle indipendenti + memory. Cosi facendo otterrete il miglior prodotto di sempre, un materasso traspirante (grazie all’interno cavo del materasso), robusto, duraturo (grazie all’utilizzo della molla), tradizionale ma allo stesso tempo innovativo (grazie all’utilizzo del memory).

5. Buon acquisto…

A questo punto certi che andremo ad acquistare con la dovuta conoscenza il nostro nuovo materasso sapendo cosa potremo pretendere o non pretendere da esso.

Qualsiasi sarà la vostra scelta, buon riposo.

Sperando di esservi stati più utili possibile vi porgiamo i nostri più cari saluti,

Offertematerassi.it